Associazione Italiana dei Professori di Diritto Penale

Convegni

VII Convegno Nazionale Associazione italiana dei Professori di Diritto Penale

Torino, 9-10 novembre 2018

Campus Luigi Einaudi – Lungo Dora Siena n. 100 – Torino Aula Magna

Il diritto penale tra recenti modifiche e progetti di riforma.

Considerando solo il tempo intercorso tra questo e il precedente convegno dell’AIPDP, le numerose novità intervenute all’interno del codice penale, sia nella parte generale che in quella speciale, rivelano due principali motivi ispiratori: accanto al consueto inasprimento delle pene per specifici e gravi reati come espressione simbolica di una rinvigorita lotta alla criminalità, è stata perseguita una politica di deflazione del carico giudiziario attraverso l’introduzione di meccanismi estintivi dei reati perseguibili a querela e un correlativo aumento del numero di questi ultimi.

Tra i rispettivi interventi su fatti generatori di allarme sociale e fatti invece contrassegnati da un modesto disvalore, un terzo filone potrebbe essere colto nel nuovo art. 3 bis c.p., destinato a restituire centralità al codice o ad orientare – e rendere ordinata – l’opera del futuro legislatore.

È possibile che queste riforme trovino un comune denominatore nel segno dell’efficienza? E, ancor prima, cosa si intende per efficienza del sistema penale? A questi temi è dedicata la prima sessione del convegno.

La seconda e la terza sessione hanno ad oggetto le due ricerche avviate dall’AIPDP sui reati contro la persona e sul sistema sanzionatorio. Non è facile prevedere quale esito avranno le due iniziative e quale sarà il loro impatto, ancor più di fronte ai nuovi e annunciati progetti governativi, sopravvenuti alle riforme appena introdotte; è importante però che, dopo un lungo periodo trascorso dai penalisti a inseguire l’opera del Parlamento, criticando o cercando di razionalizzare le leggi via via entrate in vigore, ora si miri ad anticipare il legislatore indicando soluzioni e prospettive nelle quali la nostra Associazione sia in grado di riconoscersi.

In allegato il programma completo.